A+ A A-

Regolamento

Regolamento Interno A.S.D. AT RUNNING

Art. 1 – Finalità

1. L'Associazione Sportiva Dilettantistica AT Running svolge attività nel settore dell'atletica leggera. L'Associazione, nell'ambito della propria autonomia regolamentare e nel rispetto dei principi stabiliti dallo Statuto sociale, con il presente regolamento intende disciplinare i rapporti con i propri soci, in relazione ai diversi aspetti riguardanti l'attività, l'organizzazione e la gestione del gruppo sportivo, ivi compresi gli obblighi scaturenti da accordi di sponsorizzazione.

Art. 2 – Tesseramento

L'iscrizione alla A.S.D. AT Running avviene tramite tesseramento. Il tesseramento è condizione necessaria e obbligatoria per poter prendere parte alle gare podistiche agonistiche (regionali, nazionali o internazionali) che si svolgano sul territorio italiano e all'estero, oltre che per poter avere accesso ad alcuni campi sportivi dotati di pista per l'atletica leggera.

a) Iscrivendosi alla A.S.D. AT Running si otterrà un tesserino che permetterà di poter liberamente svolgere le attività sopra descritte e di usufruire di tutti i servizi messi a disposizione dal gruppo sportivo.

b) Il tesseramento è valido dal 01/01/2017 al 31/12/2017.

c) Non esistono limiti di tempo per tesserarsi alla A.S.D. AT Running per la stagione 2017: è possibile avviare le pratiche in qualsiasi momento della stagione, tenendo sempre in considerazione le scadenze di cui sopra.

d) Per tesserarsi è necessario seguire la seguente procedura:

1. Sostenere una visita medica presso un medico specialista in medicina dello sport iscritto alla FMSI ed autorizzato dalla Regione o presso le strutture di medicina sportiva delle Asl per ottenere il certificato medico sportivo agonistico che attesti l'idoneità fisica per lo svolgimento di attività agonistica in atletica leggera. Non sono accettate le diciture per la pratica di altri sport, né quelli che riportano la dicitura "podismo"o similare né quelli che hanno riportato oltre ad atletica leggera anche un altro sport. Il certificato deve riportare il timbro e la firma del medico, nonché il numero del codice regionale del medico. La A.S.D. AT Running ha stipulato convenzioni con alcuni studi medici, ugualmente economici e professionali, che proporranno a tutti i tesserati un importo pari al costo minimo del servizio, in base al prezzario imposto dal S.S.N. Si rammenta che prima di sottoporsi alla visita medica è necessario effettuare gli esami previsti dalla normativa vigente e portare il relativo referto al medico esaminatore.

2. Compilare il modulo di iscrizione con i dati anagrafici, avendo cura di specificare il tipo di tesseramento (nuovo o rinnovo). Il modulo di iscrizione all'associazione dovrà essere firmato in originale dall'atleta. Con l'apposizione della firma sul modulo di tesseramento l'atleta inoltre dichiara di aver preso visione e di accettare lo Statuto e il presente regolamento. Il modulo di iscrizione è reperibile sul sito ufficiale dell'associazione, https://www.atrunning.it .

3. Consegnare il certificato medico sportivo in originale. Del certificato potrà essere fatta una fotocopia conforme che resterà all'atleta, mentre l'originale rimarrà in possesso della associazione come da norma federale per almeno 5 anni.

4. Per il primo tesseramento è necessario presentare un documento di riconoscimento valido di cui verrà fatta una fotocopia. Per i nuovi tesseramenti è anche necessaria una foto in formato digitale che potrà essere fatta in sede.

5. A questo punto la segreteria dell'associazione prenderà in esame la richiesta di tesseramento. La domanda di ammissione, compilata e sottoscritta dal richiedente, accompagnata dal versamento della quota associativa, conferisce la qualifica di socio dalla data della sua sottoscrizione. La ratifica o meno dell'accettazione della domanda da parte del Consiglio Direttivo è effettuata entro 30 giorni dalla data di presentazione della stessa.

6. Trascorsi 30 giorni dalla richiesta, in carenza di risposta, la domanda deve intendersi comunque definitivamente accettata. L'eventuale rifiuto, nel termine dei 30 giorni suddetti, dell'ammissione del socio da parte del Consiglio Direttivo della Associazione deve essere comunicato al socio, con le relative motivazioni, per iscritto unitamente alla restituzione della quota associativa versata. Sia nel caso di prima iscrizione che di rinnovo, è necessaria che al socio sia rilasciata una ricevuta della quota associativa versata.

7. Una volta accettata la richiesta di tesseramento, l'associazione aggiungerà l'iscritto nell'elenco soci.

8. Dal momento della presentazione del certificato medico e della documentazione sopra specificata, l'atleta risulterà regolarmente tesserato e potrà quindi richiedere una dichiarazione di tesseramento per partecipare alle gare agonistiche e per l'ingresso ai campi.

9. Contattare il consiglio direttivo dell'A.S.D. AT Running attraverso i seguenti recapiti: Tel: 328 902 4062 / e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. per avere la conferma che il l'iscritto sia stato inserico nell'elenco soci.

10. Ogni atleta potrà richiedere una "tessera": la "tessera" rappresenta l'unico documento che attesti il regolare tesseramento per l'anno in corso; la "tessera" rappresenta insieme alla dichiarazione di tesseramento l'unico vero documento valido per le iscrizioni a tutte le gare e attività organizzate dall'A.S.D. AT Running.

11. Il certificato medico sportivo ha una validità in genere di 12 mesi dalla data del rilascio, o inferiore se diversamente disposto dal medico sportivo; ogni atleta ha l'onere di informarsi sulla scadenza del proprio certificato medico, dal momento che, nel caso il certificato sia scaduto, non è possibile partecipare alle gare. La associazione invia periodicamente delle email che avvisano dell'imminente scadenza.

Art. 3 – Quote associative

a) Ogni atleta che intende tesserarsi o rinnovare il proprio tesseramento con l'A.S.D. AT Running Terme, all'atto dell'iscrizione è tenuto a versare la quota sociale annuale di adesione. La quota sociale di adesione viene stabilita ogni anno dal Consiglio Direttivo tenendo anche conto delle necessità economiche dell'associazione stessa.

RUNNER: TESSERAMENTO UISP 2017
NUOVO TESSERAMENTO* E RINNOVO TESSERAMENTO Euro 25,00
*ogni nuovo tesserato riceverà un KIT TECNICO BASE (canotta + pantaloncino)

CAMMINATORI: TESSERAMENTO UISP 2017
NUOVO TESSERAMENTO* E RINNOVO TESSERAMENTO Euro 15,00 €
*ogni nuovo tesserato riceverà un KIT TECNICO BASE (maglia tecnica)

b) La quota di iscrizione annuale può essere pagata:
- in contanti
- con Bonifico Bancario intestato a
A.S.D. AT Running
BANCA CREDITO VALTELLINESE
IBAN: IT 95 X 05216 14501 000000067776
BIC/SWIFT: _____________
ATTENZIONE: specificare nella causale Tesseramento 2017 e il cognome / nome.
- con carta di credito
- su internet con carta di credito collegandosi al sito https://www.atrunning.it

c) Per l'anno 2017 ogni nuovo tesserato , iscrivendosi, e versando la quota avrà diritto oltre al tesseramento ad un KIT TECNICO BASE:
- RUNNER: canotta + pantaloncino
- CAMMINATORI: maglia tecnica

La qualifica di socio inoltre da diritto a:
1) copertura assicurativa contro gli infortuni;
2) servizio di segreteria per le iscrizioni alle manifestazioni agonistiche;
3) accesso all'area riservata del sito web;
4) comunicazioni varie tramite sms;
5) beneficiare delle convenzioni stipulate dalla associazione con negozi o attività commerciali e sanitarie;
6) partecipazione al campionato sociale;

d) Saranno a disposizione capi d'abbigliamento logati (giubbotto, tuta, felpa, ciclista, polo, t-shirt, fuseaux, etc...) che è possibile acquistare contattando la segreteria dell'associazione. Tutte le informazioni saranno disponibili sul sito ufficiale del gruppo https://www.atrunning.it

e) Tesseramento atleti stranieri: gli atleti comunitari ed extracomunitari che desiderino tesserarsi devono provvedere, oltre ai documenti richiesti per gli atleti italiani, a compilare due specifici moduli ed a produrre il permesso di soggiorno in corso di validità oppure il documento di identità rilasciato in Italia.

Art. 4 – Utilizzo divisa associazione

1. Gli atleti che partecipano a manifestazioni podistiche a carattere competitivo promosse/patrocinate dall'associazione o da altro ente di promozione sportiva, hanno l’obbligo di indossare durante la gara la divisa della associazione.

2. I trasgressori saranno passibili delle sanzioni previste dal vigente Regolamento Federale (è prevista l’irrogazione di un’ammenda da parte del competente organo di giuria in campo).

3. A partire dal 2017 l'unica divisa ammessa per essere indossata durante le suddette gare sarà quella che vi verrà consegnata con il tesseramento. Pertanto non sarà più possibile indossare durante le competizioni le divise degli anni scorsi.

4. Il Presidente, in tali casi, oltre ad un richiamo verbale, potrà sanzionare il/i trasgressori recidivi con l’esclusione dal gruppo come previsto dalle norme statutarie e Federali.

5. Tali provvedimenti sono finalizzati al rispetto degli obblighi assunti verso l’eventuale sponsor, oltre che alla tutela dell’immagine dell’associazione stessa.

6. Per quanto attiene la partecipazione ad altre manifestazioni l’utilizzo della divisa sociale è consigliato a tutti i soci, per i motivi descritti al punto precedente.

7. Il Consiglio Direttivo stabilisce i termini per la sostituzione del completino sociale, in virtù delle disponibilità economiche, dell'usura dei materiali e degli eventuali contratti di sponsorizzazione in essere.

Art. 5 – Gare agonistiche: Iscrizione, prescrizioni e vincoli.

1. Tutte le iscrizioni alle gare agonistiche in Italia, dell'associazione o di ente di promozione sportiva, inserite nel calendario pubblicato sul sito ufficiale https://www.atrunning.it saranno effettuate direttamente dalla segreteria della associazione.

2. Per iscriversi a ogni gara sarà sufficiente utilizzare le funzionalità online disponibili sul sito https://www.atrunning.it entro il giorno ivi specificato (variabile a seconda della gara) oppure inviare una e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .
Le iscrizioni vengono riportate e aggiornate quotidianamente sul sito ufficiale: è pertanto doveroso da parte di ogni atleta sincerarsi che la richiesta di iscrizione sia stata correttamente inoltrata.

3. Per iscriversi ad una gara occorrerà versare contestualmente la tassa di iscrizione prevista. La quota di iscrizione potrà essere versata direttamente on line, tramite la funzione specifica, oppure contattando il designato della associazione, al massimo un giorno prima della chiusura delle iscrizioni stabilite dagli organizzatori dell'evento.

4. Un dirigente responsabile o un atleta delegato provvederà a ritirare anticipatamente i pettorali e pacchi gara degli atleti iscritti alle gare e a consegnarli a ognuno il giorno stesso della gara, in un punto di ritrovo in prossimità della partenza, fino a 30 minuti prima dello start. Trascorsi i 30 minuti l'atleta non avrà alcuna pretesa nei confronti della associazione per la mancata distribuzione del pettorale. Gli atleti che non si presenteranno alla partenza senza aver avvisato entro i termini di iscrizione alla gara, dovranno comunque corrispondere la quota di iscrizione indipendentemente dal fatto che il pettorale sia stato riassegnato o meno.

5. La modalità di iscrizione e di consegna sopra esposta è valida per le sole gare inserite nel calendario sociale. Tuttavia restano escluse da tale prassi le competizioni in cui non si raggiunge un numero di iscritti che giustifichi tale modalità, in questo caso la associazione effettuerà la sola iscrizione senza poter offrire il servizio della consegna di pettorale, chip e pacco gara nel giorno della competizione; l'atleta dovrà provvedere personalmente o con delegato al loro ritiro presso le sedi ufficiali previste per ogni manifestazione.

6. In alcuni casi, soprattutto per gare di massimo interesse con un numero significativo di iscritti (e comunque sempre su decisione dei responsabili della A.S.D. AT Running) sarà possibile ritirare pettorali, chip e pacchi gara anche nei giorni precedenti la gara, fermo restando la consegna anche il giorno della gara.

7. Per tutte le gare non inserite nel calendario ogni atleta dovrà provvedere all'iscrizione e al ritiro del materiale in prima persona, salvo deroghe decise dalla dirigenza.

8. Gli atleti che per qualsiasi motivo non parteciperanno alle gare dopo aver dato la propria adesione, dovranno comunque pagare la quota di iscrizione senza ritardi e senza richiami di sollecito.

9. E' assolutamente vietato prendere parte a una gara (indipendentemente dal fatto che faccia parte o meno del campionato sociale) senza regolare iscrizione, senza il pettorale e il chip (quando previsto dagli organizzatori), o con pettorale falso, contraffatto o, comunque, irregolare. La violazione di tale normativa ne comporterà la possibile denuncia alla FIDAL e potrà avere ripercussioni anche nell'ambito della legislazione corrente, dal punto di vista sia civile, che penale, nonché potrà determinare provvedimenti disciplinari da parte della associazione. Per questo motivo l'A.S.D, Running Telese condanna e deplora chi, indipendentemente dalla motivazione, si inserisca in un percorso di gara e ne percorra l'intero o il parziale tragitto senza che si sia regolarmente iscritto alla gara e perciò invita tutti i propri iscritti a evitare tale tipo di comportamento.
E' inoltre vietato ridurre o piegare il pettorale che deve essere applicato al completino di gara con massima visibilità.

10. E' assolutamente vietato cedere il proprio pettorale ad altra persona o riceverne uno da terzi senza che preventivamente non sia stata fatta richiesta di modifica di assegnazione alla associazione. Si rammenta che chi riceve il pettorale altrui corre senza copertura assicurativa, può costituire un ostacolo a chi è regolarmente iscritto, crea difficoltà all'organizzazione della gara e, soprattutto, può non essere in regola con il tesseramento o con vigenti normative in materia di tutela sanitaria (mancanza di certificato medico agonistico).

11. Ogni atleta ha il dovere di gareggiare nel rispetto dei regolamenti del CONI e di quelli predisposti dall'organizzazione. E' doveroso che ogni atleta mantenga sia in gara, che prima e dopo il suo svolgimento, un comportamento corretto e sportivo, basato sulla lealtà sportiva, sul rispetto delle regole e degli avversari. E' quindi assolutamente vietato adottare atteggiamenti fraudolenti, sleali o antisportivi in gara, come accorciare o "tagliare" volontariamente il percorso con l'esplicito scopo di ottenere un vantaggio irregolare, ostacolare o disturbare o danneggiare volontariamente un altro atleta, violare i regolamenti imposti dalla associazione organizzatrice della gara e, soprattutto, assumere sostanze proibite dalle normative antidoping. Gli autori di questi comportamenti potranno essere denunciati alla FIDAL e alle autorità competenti con eventuali ripercussioni sia in sede civile che penale e inoltre potranno subire provvedimenti disciplinari da parte della associazione.

12. Ogni atleta ha il dovere di verificare, prima di chiedere l'iscrizione a qualsiasi gara competitiva, di essere in regola con le norme per la tutela sanitaria, ossia che il proprio certificato medico sportivo sia in corso di validità e non sia scaduto.

13. Gli atleti vincitori di premio assoluto o di categoria, nel caso la premiazione venga effettuata al termine della gara, sono responsabili del ritiro del proprio premio e dovranno, pertanto, attendere lo svolgimento della cerimonia di premiazione; potranno altresì delegare terzi per lo svolgimento di tale mansione. Dirigenti e/o tesserati per l'A.S.D. AT Running non sono autorizzati a ritirare i premi degli altri atleti della associazione senza esplicite richiesta e autorizzazione degli interessati.

14. I premi vinti dalla associazione, sia in denaro che in natura, verranno ritirati da un dirigente o da un tesserato/atleta delegato, nel caso la premiazione venga effettuata al termine della gara. I premi in denaro saranno custoditi dalla associazione e andranno in un fondo destinato allo sviluppo e alla manutenzione del sito web ufficiale dell'associazione. I premi in natura invece verranno conservati per essere poi utilizzati alla prima occasione, nel corso di eventi ufficiali organizzati dall'associazione a favore di tutti i soci.

A partire dal 2017, tutti coloro invece che decideranno di partecipare alle gare organizzate dalla nostra associazione dovranno versare la relativa quota di iscrizione con le modalità previste dai relativi regolamenti. Ricordiamo inoltre che tutto il materiale tecnico fornito dagli sponsor delle manifestazioni, destinato agli organizzatori, sarà esclusivamente distribuito ai soli tesserati/soci che parteciperanno alla organizzazione delle stesse.

Art. 6 – Campionato sociale

1. L'A.S.D. AT Running Terme organizza per i propri tesserati il campionato sociale annuale.

2. Ogni atleta iscritto all'A.S.D. AT Running Terme partecipa al campionato sociale automaticamente, senza necessità di richieste o autorizzazioni ed entra nelle classifiche a partire dalla prima gara successiva alla data del suo tesseramento.

3. Gli atleti dell'A.S.D. AT Running Terme possono liberamente scegliere le competizioni alle quali partecipare; si consiglia tuttavia di prendere parte al maggior numero di gare possibile, soprattutto alle gare segnalate dalla associazione come "Gara Obiettivo " onde ottenere un più alto numero di punti nel campionato sociale (vedasi regolamento a parte) .

4. Il regolamento del Campionato sociale viene pubblicato a parte.

Art. 7 – Riunioni

a) A partire dal 2017 saranno costituiti dei Comitati tecnici specifici che si riuniscono periodicamente per discutere e deliberare su tutto ciò che riguarda la materia specifica di loro competenza. La decisione di ricorrere ai Comitati tecnici, è dovuta all'aumentata mole di iniziative organizzate dal gruppo, al continuo incremento del numero di tesserati - che corrisponde a una crescente richiesta di nuove iniziative - e alla necessità di snellire le procedure di discussione e di approvazione di delibere, altrimenti eccessivamente farraginose e lente. La composizione dei Comitati tecnici è determinata dal Consiglio direttivo e proposta da ogni singolo atleta che ne voglia fare parte.

b) Ogni Comitato tecnico si riunisce generalmente a cadenza mensile.

c) Le decisioni prese all'unanimità dai Comitati tecnici diventano subito operative e non possono subire veti o richieste di modifiche esterne da parte degli altri soci. In tutti i casi la decisione finale sull'argomento sarà presa dal Consiglio direttivo.

d) Ogni atleta può proporsi come membro del o dei comitato/i tecnico/i di proprio interesse. Anche se non appartenente ad alcun Comitato tecnico, ogni atleta può seguire i lavori di ogni Comitato, proponendo l'inserimento nell'ordine del giorno di argomenti da dibattere, chiedendo aggiornamenti, delucidazioni, informazioni e altro contattando i membri dei Comitati.

Art. 8 – Comunicazione e Informazione

1. Qualsiasi informazione su classifiche, iniziative, organizzazioni potrà essere ricavata dal sito web .

2. Ogni atleta ha l'onere di documentarsi, utilizzando il sito societario, sulle modifiche di calendario, di regolamento e su qualsiasi novità riguardante le attività dell'A.S.D. AT Running Terme.
Art. 9 - Contestazioni e Divergenze

1. Qualora si verificassero all'interno dell'Associazione scorrettezze, ostilità, problemi e divergenze tra soci, Il Direttivo avrà la facoltà di convocare un incontro tra le parti in cui le stesse potranno esporre le loro motivazioni.

2. Il Consiglio Direttivo tenterà di conciliare le parti e, se lo riterrà opportuno, potrà sottoporre il caso all'Assemblea dei Soci. Le decisioni assunte saranno insindacabili ed inappellabili.

Art. 10 - Comportamento dei soci

Ogni socio è tenuto ad avere un comportamento corretto e leale con tutti gli organismi costituenti l'associazione, deve essere propositivo e collaborativo evitando situazioni di tensione, disturbo e divisione. Il codice etico comportamentale al quale ogni associato dovrà rigorosamente attenersi è pubblicato a parte.

Art.11 - Azioni Disciplinari

Eventuali violazioni del Codice Etico da parte di chiunque saranno valutati dal Consiglio Direttivo, che avrà il compito di verificare la notizia e quindi ascolterà le testimonianze di tutte le parti in causa. Nel caso di accertamento delle violazioni, il Consiglio Direttivo deciderà l'azione disciplinare da intraprendere.

Le azioni disciplinari possibili sono le seguenti:

• richiamo verbale non ufficiale, nei casi di mancanze di minore entità ;

• richiamo ufficiale verbale o scritto, nei casi di ripetute trasgressioni non gravi;

• sospensione dall'attività per un periodo di tempo, nei casi di gravi violazioni delle norme e/o reiterate ammonizioni;

• espulsione dall'Associazione, nei casi di gravi violazioni delle norme e/o comportamenti incompatibili con i valori e i principi del Codice etico.

Ogni tipo di decisione adottata deve essere comunicata al diretto interessato.


Tale regolamento è suscettibile a cambiamenti in base alle esigenze dell'Associazione.

Orte 19-01-2017


CODICE ETICO

1. Premessa

L'Associazione Sportiva Dilettantistica AT Running (di seguito l'Associazione) opera nell'ambito sportivo dell'atletica leggera. L'Associazione riconosce lo sport quale strumento sociale, educativo e culturale ed aderisce ai principi del Fair Play, promuovendo e garantendo un ambiente sportivo ispirato ai concetti di lealtà, correttezza, amicizia e rispetto per gli altri.
L'Associazione ripudia ogni forma di discriminazione e di violenza, la corruzione, il doping e qualsiasi cosa possa arrecare danno allo sport.

2. Il Codice Etico

Il Codice Etico dell'Associazione reca norme sostanziali e comportamentali che dovranno essere rispettate da tutti coloro che operano, sia su base volontaristica che professionistica, in seno all'Associazione nell'ambito delle rispettive competenze ed in relazione alla posizione ricoperta.

3. I destinatari

Il presente Codice si applica ai seguenti soggetti:

• dirigenti;
• staff tecnico;
• atleti e chiunque svolga attività agonistica o sportiva;
• genitori e accompagnatori degli atleti;
• staff medico;
• collaboratori, consulenti esterni ed ogni altro soggetto che agisca nell'interesse dell'associazione;
• sponsor.

Il Codice Etico si applica comunque a tutti i tesserati e a tutti coloro che lo sottoscrivono volontariamente.

4. Efficacia e Divulgazione

L'iscrizione all'Associazione comporta l'accettazione incondizionata del presente Codice. Copia del Codice Etico è consegnata a tutti i soggetti destinatari sopraindicati, che sono pertanto tenuti a conoscerne il contenuto, ad osservare tutte le disposizioni in esso contenute, a contribuire alla loro applicazione, nonché ad assumersi le responsabilità conseguenti alla loro violazione che costituisce grave inadempienza ed è meritevole delle sanzioni disciplinari all'uopo previste dall'Associazione. L'ignoranza del Codice Etico non può essere invocata a nessun effetto. Il Codice Etico esplica i propri effetti dal momento della sottoscrizione.

5. L'Associazione

L'Associazione s'impegna a:

• operare nel pieno rispetto dell'ordinamento giuridico e sportivo vigente e ad uniformare le proprie azioni e comportamenti ai principi di lealtà, onestà, correttezza e trasparenza in ogni aspetto riferibile alla propria attività;
• diffondere una sana cultura sportiva, promuovendo e garantendo un ambiente che premi sia il Fair Play che il successo agonistico.

L'Associazione, inoltre, garantisce che:

• tutti i suoi membri con responsabilità verso bambini e giovani sono qualificati per guidare, formare, educare ed allenare le diverse fasce di età;
• la salute, la sicurezza ed il benessere psico-fisico degli atleti, con particolare riferimento ai bambini e giovani, assumono un ruolo primario e quindi l'impegno sportivo ed agonistico richiesto, in relazione all'età, è adeguato alle condizioni fisiche ed al livello di preparazione e qualificazione raggiunto.

6. I Dirigenti

I dirigenti dell'Associazione s'impegnano a:

• adeguare il proprio operato ai principi del presente Codice Etico;
• rispettare le leggi ed applicare tutte le norme di buona gestione delle attività sociali e delle risorse umane;
• adottare sempre le migliori pratiche disponibili e stimolare al miglioramento continuo tutti i collaboratori;
• rifiutare ogni forma di corruzione/concussione.

Inoltre i dirigenti, in qualità di garanti del Codice Etico, hanno il compito di:

• divulgare il presente Codice e vigilare sul rispetto delle norme in esso previste;
• pronunciarsi sulle violazioni ed adottare eventuali azioni disciplinari;
• esprimere pareri in merito a scelte di politica societaria al fine di garantirne la coerenza con le disposizioni del Codice Etico;
• procedere alla periodica revisione del Codice.

7. Lo Staff Tecnico

Gli allenatori e gli istruttori devono tenere un comportamento esemplare che costituisca un modello positivo sia nell'ambito sportivo che educativo, e devono trasmettere ai propri atleti valori come rispetto, sportività, civiltà ed integrità che vanno al di là del singolo risultato sportivo e che sono il fondamento stesso dello Sport. A tale scopo gli allenatori e gli istruttori s'impegnano a:

• comportarsi sempre secondo i principi di lealtà e correttezza;
• promuovere lo sport e le sue regole esaltandone i valori etici, umani ed il Fair Play;
• non premiare comportamenti sleali, ma condannarli applicando sanzioni appropriate;
• rispettare gli ufficiali e i giudici di gara nella certezza che ogni decisione è presa in buona fede ed obiettivamente;
• rispettare tutti gli atleti, sia della squadra propria che di quelle avversarie, evitando atteggiamenti, frasi o gesti che possano offenderli;
• agire in modo responsabile sotto il profilo pedagogico ed educativo, educando gli atleti all'autonomia, all'autoresponsabilità, ad un comportamento socialmente positivo e leale;
• creare un'atmosfera e un ambiente piacevoli, anteponendo il benessere psico-fisico degli atleti al successo agonistico;
• trovare soluzioni aperte e giuste in caso di conflitti;
• sostenere e partecipare ad ogni iniziativa societaria volta alla promozione dello sport, dei suoi valori e principi etici, o comunque con finalità di carattere sociale ed educativo.

8. Gli Atleti

Gli atleti e tutti i praticanti attività sportiva devono perseguire il risultato sportivo ed il proprio successo personale nel rispetto dei principi previsti dal presente Codice Etico. Pertanto gli atleti, consapevoli che il loro comportamento contribuisce a mantenere alto il valore dello Sport, s'impegnano a:

• onorare lo sport e le sue regole attraverso una competizione corretta, giocando al meglio delle proprie possibilità e condizioni psico-fisiche, e comportandosi sempre secondo i principi di lealtà e correttezza;
• rifiutare ogni forma di doping;
• rispettare i compagni di squadra, lo staff tecnico e quello medico;
• rispettare gli avversari e i giudici, sicuri che le decisioni di questi ultimi sono sempre prese in buona fede ed obiettivamente;
• tenere un comportamento esemplare e usare sempre un linguaggio appropriato ed educato.

9. I Genitori degli Atleti

I genitori e gli accompagnatori degli atleti, durante gli allenamenti e soprattutto durante le gare sportive, devono tenere una condotta ispirata alla convivenza civile, al rispetto dell'avversario ed alla condivisione dello spirito del gioco. Pertanto i genitori e gli accompagnatori s'impegnano a:

• non esercitare pressioni psicologiche eccessive sugli atleti per il perseguimento dei soli risultati sportivi;
• accettare e rispettare le decisioni dello staff tecnico evitando qualunque forma di interferenza nelle loro scelte;
• astenersi da atteggiamenti, frasi o gesti che possano offendere gli atleti in campo e gli allenatori;
• incoraggiare la lealtà sportiva manifestando un sostegno positivo verso tutti gli atleti, sia della propria squadra che delle squadre avversarie, e mantenendo un comportamento responsabile verso i sostenitori delle squadre avversarie;
• rispettare gli ufficiali e i giudici di gara nella certezza che ogni decisione è presa in buona fede ed obiettivamente.

10. Lo Staff Medico

Lo staff medico si impegna a:

• vigilare sulla salute degli atleti, garantendo assistenza e buona cura, utilizzando metodi non aggressivi per l'organismo e facendosi carico nel contempo di una penetrante azione educativa;
• garantire che la salute e il benessere psico-fisico degli atleti venga prima di qualsiasi altra considerazione;
• valorizzare le naturali potenzialità fisiche e le qualità morali degli atleti;
• non somministrare sostanze alteranti o dopanti.

Ultima modifica ilMercoledì, 22 Marzo 2017 19:37